Banner
Italian English French German Portuguese Russian Spanish

GRAFICA 3D Storia, Tecnica, Arte - CARLO CUOMO

Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 
AddThis Social Bookmark Button


La Casa Editrice Paguro ci ha inviato una copia digitale del libro “Grafica 3d Storia, tecnica, arte – di Carlo Cuomo”. Dopo una lunga chiacchierata telefonica con l’autore ci siamo subito immersi nella lettura, curiosi di leggere questo saggio sulla CG. Si, perché di saggio si tratta. Non certo di un libro tecnico o di un manuale per apprendere l’uso di un software 3D. Volendo citare il libro stesso possiamo dire che  “...esso è rivolto a tutti coloro i quali, ammaliati da questo mondo, vogliono conoscerne la storia e i retroscena.”


La struttura del libro è organizzata in 4 sezioni.

Nel capitolo I si parte con gli albori delle moderna elettronica partendo dall’invenzione del diodo e poi del triodo fino a giungere al transistor ed alla vera svolta del circuito integrato. Si parte poi dal primo computer ENIAC (U.S Army Research and Development Command) fino al primo portatile ad uso personale Apple2, per giungere agli attuali Computer.

Il capitolo II inizia con la descrizione della pipeline e,  dopo una rapida rilettura della storia della stessa,  il libro entra nella parte che abbiamo trovato meno interessante. Si elencano infatti i principali step “pipeline” di un qualsiasi prodotto 3D, e cioè modeling, UV mapping, texturing, rigging, animation, lightning e rendering  (ndr. ne esistono altre intermedie ma diciamo che queste sono le principali). Troppo didascaliche alcune definizioni (su alcune di esse esistono interi volumi dedicati!) e che al lettore non esperto del settore dicono poco o nulla. Poche le pagine dedicate a questo aspetto e che a nostro avviso andava trattato in maniera più approfondita visto che nel sottotitolo si legge “STORIA TECNICA ARTE”.

L’autore dedica il capitolo III al fenomeno 3D nel cinema partendo dai fratelli Lumière e George Méliès fino a Spielberg e a Lucas, si sofferma sull’introduzione del cromakey e dei VFX in fase di compositing,  passando dal motion capture fino alle moderne tecniche del 3D. Abbiamo trovato questa parte davvero interessante per la meticolosa ricerca che l’autore fa su film, artisti, registi, case di produzione e su coloro che hanno nel loro campo segnato la storia del 3D. Questa parte si legge tutto d’un fiato. Qualche riferimento viene fatto anche al nostro paese e al fenomeno 3D italiano. Altro aspetto trattato è il mercato video ludico che basa la sua produzione, per la quasi totalità del mercato, sul 3D, anche qui l’autore fa un bel excursus dagli albori fino ai giorni attuali.

Le interviste contenute nell’ ultima parte del libro le abbiamo apprezzate moltissimo per tutta una serie di ragioni:  abbiamo ritrovato delle nostre vecchie conoscenze (Gianluca Dentici Rainbow) e perché viene raffigurato uno spaccato della realtà italiana di nicchia, con figure che spesso si cimentano in vari settori con la sempre tipica qualità italiana dell’arte di arrangiarsi e le mille difficoltà che le piccole realtà aziendali riscontrano nel mercato cinematografico/commerciale interno. Per non parlare poi delle difficoltà economiche e burocratiche riscontrate sia dagli artisti/professionisti sia dalle stesse aziende: “Che esista una normativa che ci obblighi a orientare le scrivanie in una certa direzione per evitare i riflessi del sole sullo schermo è abbastanza demenziale” [cit. pag 96] .

Venendo infine alle conclusioni possiamo dire che è un libro a metà, forse in attesa di un secondo libro da pubblicare. E’ un testo per addetti ai lavori, da leggere con interesse soprattutto nella parte delle interviste. Per coloro che stiano  per iniziare o vorrebbero iniziare ad occuparsi di 3d è da leggere per farsi almeno una idea di cosa lo attende, del duro lavoro da fare, delle competenze da acquisire ed delle grandi gratificazioni cui questa attività comunque porta.
Il libro è già acquistabile sul siti di Edizioni Paguro, libreriauniversitaria, IBS.it e Feltrinelli Amazon. ad un costo di 20€, noi ne consigliamo l’acquisto nella versione cartacea (la carta ha il suo fascino!) sia per gli argomenti trattati sia per costo accessibile che lo rende idoneo ad arricchire la nostra libreria.



You need to login or register to post comments.
Discuti questa news nel forum. (0 posts)

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information