Banner
Italian English French German Portuguese Russian Spanish
Benvenuto, Ospite
Per favore Accedi o Registrati.    Password dimenticata?

Creare un oggetto proxy con 3d studio max e mental
(1 Online) (1) Ospite
In questa categoria vanno tutti quei tutorial che non ricadono in nessuna delle altre categorie, oppure che non fanno parte di sola categoria ma più di una (es: modellazione e rendering)
Vai a fine paginaPagina: 1
ARGOMENTO: Creare un oggetto proxy con 3d studio max e mental
#1602
Creare un oggetto proxy con 3d studio max e mental 9 Anni, 9 Mesi fa Karma: 8
AddThis Social Bookmark Button
Quando lanciamo un render con 3d studio max sia che utilizziamo il motore di scanline che mentalray o vray se la scena è particolarmente complessa e ricca di poligoni, può anche verificarsi il blocco del programma che esaurisce tutta la memoria a disposizione.
Per chi usa mentalray o vray un ottima soluzione per alleggerire i poligoni della scena è quello di ricorrerrere ad oggetti proxy, sia vray che mentalray offrono questa possibilità.
Un oggetto proxy è un oggetto molto più leggero dell’oggetto originale e che consuma quindi molta meno ram, l’ideale quindi se abbiamo nella scena molti oggetti identici tipo alberi, automobili, panchine o altri tipi di oggetti conviene converirli in oggetti "proxy" e poi duplicarli quante volte vogliamo.

Vediamo come creare un oggetto "proxy" con mentalray
Dal pannello crea scegliamo la sottovoce "mental ray"


This image is hidden for guests. Please login or register to see it.



This image is hidden for guests. Please login or register to see it.


Clicchiamo sulla voce "mr proxy" e trasciniamo nella scena il mouse, apparirà un cubo, quello è l’oggetto "proxy", adesso dobbiamo collegarlo alla nostra geometria che vogliamo duplicare.


This image is hidden for guests. Please login or register to see it.


Selezioniamo il cubetto "mr proxy" e andiamo nel pannello modifica
Clicchiamo su none e clicchiamo sulla geometria da associare al "proxy"


This image is hidden for guests. Please login or register to see it.



This image is hidden for guests. Please login or register to see it.


Se il riconoscimento dell’oggetto è andato a buon fine sotto source object dove c’era scritto none dovremmo leggere il nome del nostro oggetto.
Fatto questo clicchiamo su write object to file


This image is hidden for guests. Please login or register to see it.


Il programma ci chiede dove salvare l’oggetto proxy diamo un nome ed un percorso, volendo potremmo crearci un intera libereria di oggetti "proxy" degli oggetti che usiamo piu spesso
L ‘ oggetto "proxy" è cosi creato nella scena verrà visualizzato con un cubo, ma nel momento in cui lanciamo il render nella scena vedremo l’oggetto identico all originale


This image is hidden for guests. Please login or register to see it.



This image is hidden for guests. Please login or register to see it.


Una volta creato l’oggetto proxy possiamo assegnargli il materiale come per un normale oggetto, non prima perche nel momento in cui si crea l’oggetto tutti i materiali si perdono.
Se l’oggetto "proxy" è composto da più parti dobbiamo fare la stessa operazione di creazione del "proxy" per ognuna delle parti che compongono l’oggetto.
Una volta creato l’oggetto "proxy", possiamo duplicarlo tutte le volte che occorre, la scena sarà sicuramente molto più leggera se avessimo lasciato gli oggetti originali


This image is hidden for guests. Please login or register to see it.


Nel prossimo tutorial vedremo come creare un oggetto "proxy" usando vray.

Realizzato da Jcrom (Dario Ilardi)
pergrafica (Amministratore)
Administrator
Messaggi: 860
graphgraph
Punti: 2789
graphgraph
Utente Offline Premere per visualizzare il Profilo di questo Utente
Ultima modifica: 21/04/2010 16:11 Da pergrafica.
Final: Lido
L'Amministratore ha disattivato l'accesso in scrittura al pubblico.
 
Banner
Vai a inizio paginaPagina: 1
Moderatori: admin, pergrafica, aio

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information