Banner
Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Intervista a Matteo Stirati Weta Digital Modeler

Valutazione attuale: / 9
ScarsoOttimo 
AddThis Social Bookmark Button







Logo         3D Again



Matteo Stirati, Weta Digital Modeler.



Vi invito a guardare il suo sito ufficiale .


"Italiano"


Ciao Matteo, grazie per aver accettato la nostra intervista. Inizia a dire ai nostri lettori chi sei, quali sono stati i tuoi primi passi nella C.G., dagli studi iniziali fino alla tua attuale specializzazione.


"English"


Hi Matteo! Thanks for accepting our interview. You can begin to tell our readers who you are, what were your first steps in the CG, from initial studies to your current specialization.

"Italiano"

1) Quando hai capito che quella che per te era una passione si traformava in un lavoro ?

Ciao a tutti e grazie a 3Dagain pr l'intervista, Ho iniziato questo lavoro tardi, all'eta di 25 anni nel 2005, ma ho cominciato ad interessarmene dopo aver visto toy story 2 nel 1999. Dopo aver visto quelle bellissime immagini generate al computer ho comprato il mio primo manuale per 3dstudio max ed ho incominciato a giocare a casa con il software, sognando un giorno di poter lavorare nell'industria. Alcuni anni piu' tardi, dopo alcuni problemi con il mio vecchio lavoro, nel 2004 ho deciso di licenziarmi e di provare ad inseguire il mio sogno, iscrivendomi ad un corso di un anno sul software maya, in una scuola di Roma. Dopo il corso ho cominciato con I miei primi lavori da freelance fino a settemebre 2005, quando proprio mentre mi trovavo a Roma per un lavoro sono stato contattato e successivamente assunto da Proxima, uno studio di effetti visivi con sede a Roma.



"English"

1) When did you realize that what for you was a passion was transforming into a job?

Hi all and thanks to 3dagain for the interview, I've started this career quite later, at the age of 25 in 2005 but I fell in love with this job after  seeing toy story 2 in 1999. After looking at those amazing computer generated images I bought a manual and started playing at home with my pc with 3dstudio max,  dreaming a job in the industry. Then few years later after some troubles with my old job in 2004 I decided to quit it and try to achieve my dream doing a 1 year course based on autodesk Maya in Rome. After the course I've started with my first freelance jobs till September 2005 when I was hired by Proxima, a visual effects studio based in Rome.

"Italiano"

2) Da qualche anno ormai ti sei trasferito in New Zeland alla WETA DIGITAL, puoi raccontarci come è iniziata questa avventura ?

Dopo circa 3 anni in Italia di lavoro nel settore in Italia come modellatore e generalist in Proxima e un anno a Londra assunto da MPC come modellatore, sono stato chiamato da Weta Digital, dove ho cominciato il 6 aprile del 2009, su Avatar. Tutto e' cominciato durante le mie vacanze di Natale, quando stavo in Italia, si cercavano delle offerte di lavoro nel settore, non per me ma per un mio amico che in quel momento stava cercando lavoro, quando sono finito per caso anche sul sito di Weta. Quando ho visto che cercavano modellatori, ho applicato immediatamente. Pochi giorni dopo, tornato a Londra, ho ricevuto la prima e-mail da parte di Weta in cui mi si chiedeva un demoreel aggiornato, dopo questa mi hanno contattato per un Interview, poi mi hanno chiesto Reference e finalmente un paio di mesi dopo ero pronto per raggiungere la mia nuova destinazione, Wellington, Nuova Zelanda.




"English"

2) You moved to New Zealand at Weta Digital some years ago, can you tell us how you started this adventure?

After almost 3 years in Italy as modeller and generalist(Proxima) and  1 year in London, hired by MPC as modeller, I was called by Weta where I started on the 6th of April 2009 working on Avatar. Everything has started during my Christmas holiday, when I was in Italy, looking at some job offer not for me but for a friend of mine,  I bumped into weta digital website. When I saw, among the job offers, some job opening for modeller position, I immediately applied. Few days later, I went back to  London and I received the first email, asking for an up to date demoreel, after this, a request for an interview, reference etc.... and a couple of months later I was ready to reach my new destination, Wellington, New Zealand.

"Italiano"

3) Parliamo ancora un po di di WETA; E' indubbio che essa sia tra le prime aziende di C.G. del mondo, qual'è lì il tuo ruolo ? quali i film o spot  ti hanno visto come protagonista e come è l'ambiente lavorativo in Weta?

Si, penso che e' corretto, Weta e' sicuramente uno dei migliori studi di effetti visivi al mondo, il mio ruolo nella compagnia e' stato per il primo anno quello di modellatore, successivamente alla fine di Avatar e dopo alcuni modelli per Tin Tin (alcuni personaggi e props, tipo auto, arredamento etc...) sono stato spostato nel dipartimento di facciale, come facial modeller appunto dove ho lavorato (e ancora lavoro) su Tin Tin e Rise of the Apes. L'ambiente e' eccezionale e stimolante, si ha la possibilita' di crescere professionalmente e di migliorare le proprie capacita' lavorando a fianco dei migliori talenti che io abbia mai incontrato nella mia vita lavorativa. Le persone sono decisamente amichevoli e sinceramente si ha piu' l'impressione di far parte di una grande famiglia invece che di un grande studio.



"English"

3) Let's talk a bit about WETA; It´s undoubtedly among the first companies to CG around the world, what is your role there? What are movies or commercials you created, and how is the work´s environment in Weta?

I think that's correct, Weta is absolutely one of the best vfx studio in the world, my role inside the company was for the first year modeller, then at the end of avatar and after some jobs on tin tin, characters and props, I moved into the facial department as facial modeller where I've worked (and I still working) on tin tin and Rise of the apes. The environment is amazing, you have the chance to grow up and really improve yourself working with the most talented people I ever met in my life. The environment is really friendly and looks like a huge family instead of a big vfx studio

"Italiano"

4) Certamente ti sentirai orgoglioso a far parte di una così importante azienda di C.G. , puoi descriverci a grandi linee come è organizzato il lavoro? Insomma come si passa dall'idea iniziale al prodotto finito?

Si, sono molto orgoglioso, sopratutto perche Weta e' stato sempre uno dei punti fermi tra i miei obbiettivi, lo studio dove avrei voluto lavorare un giorno specialmente dopo aver visto la trilogia del signore degli anelli, quindi puoi immaginare la mia gioia ed emozione per questa nuova avventura quando e' arrivata la chiamata. Purtroppo riguardo la pipeline non posso dire molto, nel dipartimento di models vengono create le geometrie 3d di creature, doppi digitali e vestiti degli stessi, I capelli, gli ambienti, I veicoli e tutto quello che serve per arredare le scene virtuali. In models siamo anche responsabili di scolpire le espressioni facciali che gli animatori poi useranno per animare I visi.



"English"

4) you of course will feel proud to be part of such an important company of CG... Can you describe in broad terms how work is organized? Well, how do you go from concept to finished product?

Yes I'm really proud, mainly because weta was always in my mind, the studio where I've always wanted to work especially after seen the lord of the rings trilogy and when the call arrived, I was really totally amazed and excited about this new adventure. About our pipeline I can only talk about my dpt, This department creates the 3D geometry of creatures, digital doubles and their clothing and hair, and environments, vehicles and props. We are also responsible for sculpting the facial expressions that animators use to create facial animation.

"Italiano"

5) Torniamo ora nel notro Paese, si parla da tempo qui in italia di "fuga dei cervelli", ti sei fatto un'idea del perche le aziende che fanno effetti visivi in Italia si contano sulle dita di una mano ? Cosa secondo te non permette qui in patria la nascita di una grande azienda di C.G.? Mancanza di investitori, di talenti, o miopia inprenditoriale ?

Questa e' una domanda complicata, ed ancora piu' complicato dare una risposta. Abbiamo molta gente di talento in Italia, ma non abbiamo il giusto supporto in termini di investimenti, ricerca, lavoro, contratti e salari. Ho lavorato 4 anni nel settore in Italia e mi sono sempre imbattuto nei soliti problemi, mancanza di soldi, contratti pessimi, pagamenti non regolari con ritardi anche di un mese o due (a volte peggio, immaginate quindi chi ha da pagare un mutuo tanto per fare un esempio), e molto spesso vista la qualita' richiesta dal mercato e dai registi o presunti tali gli studi preferiscono puntare sugli stagisti, o  sugli studenti appena usciti da scuola e pagarli una miseria per fare il lavoro. C'e' troppo nepotismo, non c'e' meritocrazia, sistema di finanziamenti decisamente losco e comunque basato su amicizie e/o altro tipo di rapporti etc.. Sicuramente l'Italia, in generale non e' un buon posto per il mercato degli effetti visivi. Cio' non toglie che esistono realta' che lavorano molto bene e pagano “anche”, ma si contano probabilmente sul palmo di una mano o poco piu' ed in mezzo ad una marea di altri studi si perdono facilmente fino a scomparire dal calcolo. Appena ho messo piede in Inghilterra, sono stato invece colpito dalla differente qualita' della vita, dal lavoro, I servizi pubblici, tutto funziona, come per magia (rispetto all'Italia) e qui in Nuova Zelanda la situazione e' anche migliore. Dopo tutto questo sfogo pero' non posso non essere in parte riconoscente al mio vecchio studio, ed alle persone che mi hanno assunto credendo in me, in fondo e' anche grazie a loro ed ai 3 anni spesi in Proxima che ora mi trovo a lavorare qui.



"English"

5) We now return to our country, we talk a long time here in Italy of "brain drain", have you got an idea of why the companies that make visual effects in Italy are so few? Why , according to you, here, at home, the birth of a great company of CG is not allowed? Lack of investors, talent or business
shortsightedness?

This is a very tricky question and it is really complicated to give an answer. We have a lot of talented people in Italy but  we don't have the right support in  terms of investment, research, work contract, salary etc.  I've worked for 4 years in the italian vfx field and I always found  the same problems, there's no money, really bad contracts, we are often not paid in time, and the studios are always looking for trainees that are willing to do the job for few money. There is to much nepotism, no meritocracy, to many suspicious connection among the funding system. Certainly Italy is not a good place for vfx industry. When I put my feet outside, in UK, I was completely amazed by the different quality of  life,work, services, everything works. And here in New Zealand the situation is even better!

"Italiano"

6) Raccontaci un episodio curioso e/o strano che ti è capitato durante la tua attività ?

Uno degli episodi piu' divertenti mi e' capitato mentre lavoravo in Italia. Stavamo costruendo il modello 3d di un demone, per una produzione americana, uno b-movie. Un giorno uno dei clienti viene in studio, noi gli facciamo vedere alcune animazioni non definitive, con un modello in grigio e a bassa risoluzione, usato dal nostro animatore, la reazione del cliente fu di felicita' e stupore, e disse “wow, molto bello, bel lavoro ragazzi, ma e' possibile colorarlo un po' di piu'???” bene, il tipo pensava che un playblast di maya, per giunta senza luci, texture, praticamente senza niente fosse il nostro shot definitivo (o quasi)..............


"English"

6) Can you tell us a curious episode and / or funny that happened to you during your job?

One of the funniest thing happened when I was working in Italy. We were doing a 3d model of a demon for an american B-movie production. One of the client came into the studio, and we showed him some work in progress animations, with a grey shaded model, lowRes model used by our animator and the guy was really happy about that, and said "wow, really cool, good job guys, but is it possible to give a little bit more color on it??" well the guy thought that a simple maya playblast with no lights, no texture, basically nothing, was our final shot...

"Italiano"

7) Ti è mai capitato di avere rapporti con produttori/registi/attori, oppure il lavoro si svolge solo danvanti al monitor di un computer.?

Si, quando lavoravo a Roma, visto che lo studio era piccolo capitava di incontrare alcuni registi, direttori di fotografia, ma in generale il nostro lavoro inizia quando tutti gli altri hanno finito sul set, quindi alla fine il nostro lavoro si svolge tutto il giorno di fronte ad un computer.


"English"

7) Have you ever worked at close quarter with producers / directors / actors, or your job is carried out only in front of a computer monitor?


Yes, when I was in Rome  we met some director, since the studio was really small,  but generally our work starts when everything else has finished, mainly our job is generally in front of a pc.


"Italiano"

8) Ultima domanda a piacere:dì ciò che ti pare.

Ancora una volta grazie a 3Dagain per l'intervista, spero che sia stato di vostro gradimento, saluti dalla terra dei kiwi


"English"

8) Last question: can you tell us what do you like of this world?

Once again thanks to you for the interview, hope you enjoyed it.


"Italiano"

Grazie Matteo grazie per esserti sottoposto alla tortura delle nostre domande, ringrazia da parte nostra la Weta e ti facciamo i nostri migliori auguri. Buon 3D,anzi Buon 3DAGAIN, ti aspettiamo sul Forum con uno dei tuoi prossimi lavori o Making of.



"English"


Thanks Matteo, thanks for this `torture´ replying to our interview, thanks from us The Weta Company and we give you best wishes. Have a good 3D or bettere have a good 3DAGAIN waiting for you on Forum with one of your next work or Making of.

Trad. A.S.

MiniGallery


AdmirorGallery

Discussione (6 posts)
Re:Intervista a Matteo Stirati Weta Digital Modeler
Nov 16 2010 18:14:51
Ciao Matteo, grazie di aver accettato l'intervista e di averci dedicato un po del tuo tempo. Ho letto con molto piacere le tue parole.
Le immagini sono tutte belle ma quelle che più mi piacciono sono due, il "Busto" e "TestaGen" mi chiedevo che software hai utilizzato per lo sculpt e quanto tempo ti hanno portato via?
Invece per la seconda immagine dopo lo sculpt che programma hai utilizzato per la renderizzazione.

Ciao e buon lavoro by Pergrafica
#2234
Re:Intervista a Matteo Stirati Weta Digital Modeler
Nov 16 2010 19:18:34
Prego, grazie a voi per l'intervista, intanto una premessa, come potete vedere, la maggior parte delle immagini sono ancora (e non so per quanto...) incomplete, purtroppo da quando sono via dall'Italia il tempo da dedicare ai miei lavori personali e' quasi inesistente, detto questo, per quanto riguarada il busto, l'ho fatto in un ritaglio di tempo, qualche mese fa, diciamo che mi ha portato via 4/5 ore di lavoro in zbrush 3, il render e' preso direttamente da zbrush. L'altro e' un lavoro che risale all'epoca di Proxima.
Ricordo che si trattava di un test per provare il fast skin shader di mental ray, maya 2008, che poi ho usato per il viso di un demone che doveva apparire in sogno in un film di Castellitto.Il modello mi ha portato via qualche ora, avevo gia' una testa generica da modificare, per i settaggi una giornata, compresa la creazione di mappe di color, displace, scatter etc... sempre in zbrush.

Saluti

Matteo
#2235
Re:Intervista a Matteo Stirati Weta Digital Modeler
Nov 16 2010 19:53:58
Ciao Matteo complimenti per i bellissimi lavori, tutti davvero bellissimi. Ho di recente rivisto l'animazione del pesciolino rosso che cadeva per terra, avrei giurato che fosse un vero pesce. Ma mi raccomando fai un buon lavoro per Tin Tin, è gia un anno che aspetto l'uscita del film e più passa il tempo piu l'ansia cresce. Ti terro responsabile se il film non mi piacerà ... ovviamente scherzo. La venere è eccezzionale davvero complimenti
#2236
Re:Intervista a Matteo Stirati Weta Digital Modeler
Nov 17 2010 16:26:16
Ciao Matteo
Volevo farti i complimenti , bellissimi lavori. Inoltre volevo informarti che anche se sei andato via dall'italia da un po di anni la situazione, riguardo al pagamento in ritardo del lavoro fatto non è cambiato , anzi... se possibile è peggiorato, quindi ti consiglio di rimanare lì, nella terra dei Kiwi.

ciao
#2238
Re:Intervista a Matteo Stirati Weta Digital Modeler
Nov 17 2010 19:18:44
Ciao Matteo, complimenti anche da parte mia, mi fa molto piacere che dietro capolavori internazionali tipo Avatar ci siano molti italiani come te. I lavori presentati nell'intervista sono molto belli, sono rimasta molto impressionata come in poco tempo sei riuscito ad ottenere con i due lavori “Busto e TestaGen” così tanto realismo.


By francy
#2239
Ci sono troppi commenti per essere visualizzati qui. Vedi il forum per leggere l\'intera discussione.
You need to login or register to post comments.
Discuti questa news nel forum. (6 posts)

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information