Banner
Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Sebastiano D'Aprile's Interview - 3DArtist Moo Studios

Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
AddThis Social Bookmark Button


Diamo il benvenuto su 3Dagain a Sabastiano D'Aprile . Grazie per aver accettato la nostra intervista.

1) Ciao e benvenuto su 3dagain, vuoi iniziare a raccontarci la tua prima esperienza con la CG?

Ciao ragazzi, grazie dell’accoglienza su 3dagain!
La mia prima esperienza con la CG? Tutta colpa dell’università! Il mio piano di studi prevedeva un corso di introduzione alla grafica 3d, con 3ds Max. Fu amore a prima vista. L’elaborato finale che realizzai andava ben al di là delle richieste del professore. Mi imbarcai in modellazione, rigging, animazione, lighting e rendering di un personaggio che viveva su un pianeta-orologio e alle 4 in punto ballava Stayin' Alive. Se lo guardo ora, mi viene da ridere!
Il corso di studi prevedeva un tirocinio, che scelsi di fare in Blisscomedia, famosa per il video di Blue (Da Ba Dee) degli Eiffel 65. Tramite il tirocinio conobbi lab10100, per cui lavorai per diversi anni.

Hi guys, thank you for having me here on 3dagain!
My first steps with CG? I blame the University of Turin! My classes included an introduction to 3ds Max. It was love at first sight. For the final exam of that course I went way beyond the professor’s expectations. I modeled, rigged, and animated a character living on a big watch and dancing to Stayin' Alive at 4 o’clock.
I had an internship for school credits at Blisscomedia, a production company well known for making the music video for Blue (Da Ba Dee), a song by Italian band Eiffel 65. Though Blisscomedia I got to know lab10100, where I have worked for few years.



2) Quali studi hai fatto per poterti infine trasferire in califorinia patria del cinema?

Una volta laureato (senza fretta) al MultiDAMS, a Torino, sotto la facoltà di Scienze della Formazione, vinsi la borsa di tirocinio Master dei Talenti Neolaureati, che mi spedì a Hollywood per un corso alla Gnomon School of Visual Effects e il successivo tirocinio alla Pixel Liberation Front a Venice. Decisi poi che non sarei più tornato in Italia.

After graduating (with no rush) in Multimedia and Arts at the Faculty of Educational Sciences, University of Turin, I won a full scholarship called Master dei Talenti Neolaureati to attend some classes at Gnomon School of Visual Effects in Hollywood, followed by an internship at Pixel Liberation Front, in Venice, CA.
At that point I decided I was not going to go back to Italy.


3) Dal tuo curriculum si vede che ti sei maggiormente occupato di commercial, una tua scelta o cosa ?

Non è stata una scelta. E’ capitato. Non mi dispiace affatto lavorare in campo pubblicitario. I progetti più lunghi durano un paio di mesi, massimo tre, poi si cambia. Non ci si annoia mai. Non c’è tempo per annoiarsi! Inoltre, il team di produzione di uno spot è molto più ristretto di quello di una grossa produzione cinematografica, per esempio. C’è maggior intimità e ognuno ha occasione di dire la sua e imparare dai colleghi.
Devo però dire che mi piacerebbe potermi dedicare più spesso a cortometraggi e video musicali, dove l’arte è meno limitata da vincoli commerciali.

I didn’t really choose it. It just happened. I don’t mind working in commercials at all. Projects last no longer than few months, so you get to work on a lot of different ones. You never get bored; you don’t have time for that! Plus, the team is never too big. It is always a close-knit group where everyone can contribute to each other’s field and learn from co-workers.
I do have to say I’d like to do more work for shorts and music video though, where art isn’t necessarily controlled by marketing strategies.


4) Spiega bene a i nostri lettori che fai, in cosa ti sei specializzato, ed a cosa stai lavornado in questo ultimo periodo?

Lavoro presso Moo Studios, una casa di produzione che si occupa principalmente di animazione in campo pubblicitario. Da buon italiano, sono un generalist, non sono cioè specializzato in nessun aspetto della computer grafica, ma sono a mio agio con tutti: modellazione, texturing, rigging, animazione, dynamics, tracking, lighting e rendering. Ho svolto i primi lavori qua a Los Angeles in qualità di rigger. Mi piace molto il rigging, lo vedo come problem solving creativo, ma non vorrei mai fare solo quello. Essere un generalist e avere un’ottima panoramica dell’intero processo produttivo, essendo coinvolto in tutti gli aspetti, mi ha permesso di fare il CG Supervisor in molti spot.
Mi occupo anche di compositing e animazione in stop motion.
In questo periodo sto lavorando ad un cortometraggio d’animazione. Sarà un film di fantascienza, diretto da Shaun Sewter, un genio dello stop motion. Conoscevo Shaun di fama da prima di trasferirmi in California.

I work full time for Moo Studios, an animation production company based in Los Angeles. I’m a CG generalist. I’m not specialized in anything specific, but I’m very comfortable with all aspects of CG: modeling, shading, rigging, animation, dynamics, tracking, lighting and rendering. I’ve done my first jobs in Los Angeles as a rigger. I love rigging; it’s a sort of creative problem solving, but I don’t like the idea of only focusing on rigging. Being a generalist, and working with all the different tools of the pipeline of a CG production allowed me to become CG supervisor.
I also do compositing and stop motion animation.
Currently, I’m working on a sci-fi animated short directed by stop motion guru Shaun Sewter. I actually knew his work even before moving to California.


5) Hai lavorato allo spot della birra Blue_Moon, raccontaci le varie fasi dai primi contatti fino al prodotto finito?

L’ultimo spot per la Blue Moon, Brewmaster’s Inspiration, è stato un progetto molto interessante. Io ero il VFX Supervisor e sono stato coinvolto dall’inizio della produzione, fino alla consegna dello spot.
Quando l’agenzia pubblicitaria ci mostrò la bozza dello storyboard io ed il regista iniziammo a pensare a come realizzarlo, tenendo conto di tempo e budget disponibili. Gli spot che abbiamo realizzato in precedenza per la stessa campagna pubblicitaria, puntavano tutto sull’animazione in stop motion e la CG era solo di contorno. Questa volta ho spinto a fare il contrario.
Il primo passo è stata la creazione dell’animatic da usare poi come Bibbia sul set e nella postproduzione. L’animatic è una previsualizzazione fatta interamente in Maya.
Sul set abbiamo ricostruito l’interno del birrificio e abbiamo girato in stop motion il primo e l’ultimo shot. I contenitori per la fermentazione sono stati aggiunti in CG. I due attori sono due veri mastri birrai della Blue Moon Brewing Co.
Poi abbiamo girato lo shot centrale, cioè la mano che entra in campo e sfoglia le pagine del libro sul tavolo. Abbiamo girato tutto in stop motion, con un motion control rig, in modo da poter fare più riprese con lo stesso identico movimento di macchina.
Ho fatto il tracking della camera in SynthEyes e delle singole pagine in Maya. Ho diviso lo shot centrale in cinque segmenti, uno per ogni selezione di birra. Abbiamo modellato, texturizzato e animato ogni elemento. L’effetto degli oggetti che crescono dal libro è stato ottenuto dipingendo mappe di opacità animate. Per il rendering abbiamo utilizzato sia Mental Ray che VRay.
Il tocco finale è stato il render di un volumetric fog pass per dare più atmosfera alla magia nello spot.
Schiuma e bollicine sono state girate sul set e compositate alla fine.

I worked as VFX supervisor for the latest Blue Moon commercial, Brewmaster’s Inspiration. It was an exciting project and I’ve been involved in all the aspects; from the original idea to the final delivery.
When the ad agency showed us the first storyboard, the director and I started thinking about how to realize the spot, considering time and budget available. All previous commercials we’ve done for the same campaign relied mainly on stop motion animation, while CG was its complement. This time I pushed for the opposite approach.
The first step was to create an animatic to be used as a guide on set and during the post-production. The animatic is very much like a pre-visualization. We used Maya for that.
On set, we built the interior of the brewery and we shot the first and last shots in stop motion. We added the CG beer kettles later. The two actors happened to be the actual brewmasters of Blue Moon’s brewery.
Then we shot the second shot, the hand coming in and turning the pages of the book on the table. We shot it in stop motion, using a motion control rig that allowed us to shoot several passes of the same camera move.
I tracked the camera in SynthEyes and the page turns in Maya. I decided to split the shot into five segments, one per each beer selection. We modeled, textured, and animated all the elements on the pages. Each object was revealed via animated opacity we painted in Photoshop. We used both Mental Ray and VRay for rendering.
As a final touch, we added a subtle fog pass rendered with a volumetric shader to give more atmosphere to the shot.
Foam and bubbles that we shot on set have been composited at the very end of the post-production.


6) Torneresti a lavorare in italia? si? no? perche?

Per quanto mi manchi il Bel Paese, non credo di tornare a breve. Qui sono circondato da professionisti nel campo della computer grafica che sono da costante stimolo a crescere e migliorare. In Italia abbiamo talento da vendere, ma lo lasciamo scappare. L’essere italiano qua è visto come garanzia di creatività!

I miss Italy, but I don’t think I’ll go back there in the near future. Here I’m surrounded by CG professionals who push me to constantly study and do better. In Italy we have many talents, but we let them leave the country. Italians here are considered the best creative talents.


7) Raccontaci un episodio divertente che ti è capitato nella tua vita professionale

Durante le riprese per il primo spot per Blue Moon a cui ho lavorato, abbiamo riempito di birra un’enorme vasca trasparente per poterla illuminare dal basso e riprenderla dall’alto. Una tragedia vedere tutta quella birra andare perduta!!! ;-)

During the shooting of the first Blue Moon spot I worked on, we had to fill a huge clear tank with beer, so we could light it from underneath and shoot it from above. All that beer… All gone! That was a drama! ;-)

8) Cosa ti aspette nel futuro della CG?

La CG viene utilizzata in molti campi, tra cui show business, medicina, architettura e tecnologia militare. Ovviamente io posso parlare solo del primo. Mi aspetto un sempre maggior impiego di simulazioni dinamiche a discapito della tradizionale animazione per fotogrammi chiave. Vorrei poter anche dire che il costante upgrade tecnologico porterà a tempi di rendering inferiori, ma sappiamo che questo non succederà: renderizzeremo immagini a risoluzione sempre maggiore e con tecniche di illuminazione sempre più evolute, continuando a essere costretti a segliarci al mattino sperando che il render non sia crashato!

A lot of different fields use CG: entertainment industry, medicine, architecture and military technology. Obviously, I can only speak about the first one. I expect dynamic simulations to grow their usage and traditional keyframe animation to lower it. I would like to think that technical innovations will bring faster render time, but we know if will not happen: we’ll increase image resolution and we’ll use more complex lighting algorithm. We’ll keep on waking up in the morning praying that the render didn’t crash!

9) Ultima domanda: vuoi dirci la tua opinione sulla recente crisi del settore dei vfx?

Il problema è che alle case di produzione di VFX per il cinema viene chiesto di fare sempre di più, senza aumentarne la retribuzione.
I VFX non sono economici. Le possibilità tecnologiche permettono VFX sempre più complessi, che richiedono artisti sempre più specializzati e maggior tempo. Avete visto quante artisti ci sono nei titoli di coda di un film? E’ tutta gente che va pagata! I VFX sono diventati la colonna centrale di molte produzioni e sono spesso la ragione del loro successo.
Spesso il budget per le riprese viene superato quando si sta ancora girando. Sul set ci sono le organizzazioni sindacali di ogni categoria che controllano le ore di lavoro e i diritti dei lavoratori. Non si riesce mai ad ottenere tutto il pianificato. E’ molto facile sentire il classico “lo aggiustiamo in post” sul set.
In questo modo il carico di lavoro sulle spalle degli studi di VFX aumenta, ma il budget no. Non esiste nessun sindacato in questo campo, per cui agli artisti viene chiesto di lavorare 20 ore al giorno e il guadagno delle compagnie di VFX diminuisce, fino a farle fallire.
Il fallimento di Rhythm & Hues, proprio mentre Vita di Pi vinceva il premio Oscar per i migliori effetti speciali creati dallo studio, è piuttosto indicativo di quanto detto sopra.
Si incomincia finalmente a parlare di un sindacato anche nel campo dei VFX. Vedremo come andrà a finire.

The problem is that VFX studios are asked to do more, without being paid for the extra work.
VFX are expensive. They get more complex every day and they need more artists and more time. Did you see how many VFX artists are there, in the credits of a movie? They all need to get paid! VFX increased their presence in the film industry and often are the main reason of a movie’s success.
The budget for a live action shoot often ends during the shooting. Union crews on set make sure that workers’ rights get respected and directors don’t achieve what they were aiming for or they don’t have time to re-shoot takes gone wrong. It’s very common to hear the classic words “we’ll fix it in post”. That’s how VFX studios see their workload increasing, and their budgets staying the same, until they eventually run out of money.
Rhythm & Hues filing bankruptcy while Life of Pi won the Oscar for best visual effects is a clear example of the problem I just explained.
There are rumors about a VFX union. We’ll see how it goes.


Dim lights

Ciao Sebastiano
Grazie per esserti sottoposto alla tortura delle nostre domande. Ti aspettiamo sul sito con uno dei tuoi prossimi lavori o Making of. (ps aspettiamo almeno un po di birra ahahaah)


You need to login or register to post comments.
Discuti questa news nel forum. (0 posts)

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information