Banner
Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Alessandro Baldasseroni Character Artist - Riot Games - Interview

Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
AddThis Social Bookmark Button


Ciao Alessandro, è davvero un grande piacere ospitarti su 3dagain.

1) La tua lunga carriera non ha certo bisogno di presentazioni. Sei tra i miglior artisti 3d del mondo. Ecco una  domanda difficile per iniziare: qual'è il segreto del tuo successo?
Grazie dell`apprezzamento. Se per "Successo" si intende lavorare in un industria di professionisti...beh sono stato fortunato a iniziare in un periodo dove il mercato era molto aperto e molto meno selettivo di quanto lo sia ora. Certo sul pc ci ho comunque dedicato ore e ore... :)



2) Cosa ne pensi del rapporto tra arte tradizionale e arte digitale?

Direi che al giorno d`oggi il digitale e` molto piu` versatile nell`ottica di farci una professione piu` o meno stabile con cui vivere. Tanti artisti tradizionali passano al digitale per motivi pratici lavorativi . Detto questo ritengo che le arti tradizionali sono ancora incomparabili per la loro irriproducibilita` rispetto al digitale che rimane sempre un gradino sotto a livello di percezione per essere considerato "fine art"


3) Hai da poco lascialo la Blur dopo molti anni. E’ stata una scelta creativa?  Cercavi nuovi stimoli o semplicemente  è stato un caso?

Dopo quasi 8 sempre nello stesso ambiente e con le stesse mansioni avevo bisogno di nuove sfide e un ritmo lavorativo meno serrato . Mi sono trovato sullo stesso piano con la filosofia di Riot e in piu` adoro League of Legends e cosi` mi sono trasferito.


4) Passiamo ora a domande più tecniche: come ti sei specializzato e che studi hai fatto? Continui tutt'ora a studiare?

Ho iniziato da autodidatta nel (ormai) lontano 1998 . Nessun tipo di scuola perche` semplicemente non ce n`erano e cmq a quei tempi avevo gia` un lavoro come operatore cad in una ditta di telecomunicazioni. Poi a casa per conto mio giocherellavo con Max 1.0 e cercavo di applicare quei pochi tutorials che trovavo in rete a quei tempi.
Oggi come oggi cerco di migliorare quello che so con la pratica e con la montagna di informazioni online....insomma non e` cambiato granche` , ma di materiale ce n`e` molto di piu` ;).


5) Qual'è la fase della produzione che ti piace di più e che programmi ami usare maggiormente?

Probabilmente tutto cio` relativo al look and development....texturing e shading..quando si arriva in dirittura d`arrivo insomma. Sara` che con gli anni sono diventato impaziente e tendo ad annoiarmi con tutto cio` che e` a fronte. I programmi che uso sono max e maya per la modellazione poligonale, Mari e Photoshop per il texturing e Zbrush per lo sculpting hires.


6) Hai degli artisti preferiti da cui trai ispirazione per le tue creazioni 3D?

Alcuni illustratori....contemporanei e del passato, ma in genere cerco di non essere legato a qualcosa di particolarmente riconoscibile.


7) Parliamo ora un pò della C.G. in Italia :perché non ci sono aziende grandi (e non mi riferiscono al numero di dipendenti ma al fatto che fanno effetti per i grandi blockbuster) come quelle americane o inglesi? Perché molti italiani talentuosi come te sono costretti a lavorare all'estero?

Probabilmente e` un fattore culturale, l`industria cinematografica italiana e` in declino da decenni ormai, e con lei probabilmente tutto il seguito a suo supporto. Quella videoludica non e` mai realmente decollata a parte realta` piccole locali.....ma un industria vera non c`e`.
Anche il fatto che non sono mai stati settori dove lo stato ha deciso di investire ha pesato sicuramente.
La gente che vuol lavorare nella computer grafica a un certo livello e` costretta a lasciare il paese seplicemente per mancanza di opportunita` serie nel proprio paese.


8) Puoi anticiparci a cosa stai lavorando ultimamente?

Lavoro in Riot nel dipartimento delle cinematiche ma purtroppo non posso condividere granche` di cio` a cui stiamo lavorando.


9) Futuro della CG: cosa prevedi succederà nel prossimo futuro ?

Prevedo sicuramente un uso sempre piu` massiccio delle tecnologie real time.....sia per il rendering che per ovviamente la realta` virtuale con dispositivi come oculus che diverrano comuni e a buon mercato.
L`industria videoludica diventera` la nuova industra dei VFX....sta gia` succedendo che tantissimi professionisti si spostano dai vfx ai videogiochi perche` la soglia qualitativa si avvicina sempre di piu` e le condizioni lavorative nei videogames sono in linea generale piu` lucrative e con maggiori benefici a lungo termine.


Ciao ciao,
Ale

Ciao Alessandro in bocca al lupo. Grazie del tuo tempo,è stato davvero un piacere e un onore parlare con te!



You need to login or register to post comments.
Discuti questa news nel forum. (0 posts)

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information