Banner
Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Giuseppe Guzzardi Jewelry

Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 
AddThis Social Bookmark Button

Abbiamo chiacchierato con Giuseppe Guzzardi durante la sua breve vacanza romana, prima del rientro a Londra, dove ormai vive. Dopo anni passati a fare il modellatore ed il texture artist sia per gli effetti visivi che per i video games ma anche come insegnante di Maya e ZBrush si trasferisce all’estero e, con un passato da orafo, decide di coniugare la sua arte nel 3d con il mondo dei gioielli. Ha aperto la sua attività e vediamo cosa ci racconta.

Giuseppe abbiamo visto che hai aperto la tua nuova attività come disegnatore e produttore di gioielli in UK. C’è ne parli?

In realtà questa mia nuova attività è scaturita dalla difficoltà. E' necessario un piccolo storico per contestualizzarla e renderla comprensibile sino in fondo.



Sarò breve... ;O)
Come hai anticipato la mia storia lavorativa iniziò alla fine degli anni 80, come orafo/disegnatore, 'a bottega'. Ho iniziato anche io, come altri più famosi di me (spero che la loro fortuna si riveli contagiosa), in un garage adibito a laboratorio. Le cose purtroppo non andarono a finire molto bene all'epoca. Il tutto terminò con la triste decisione, visto il calo delle richieste del settore sin dagli inizi degli anni 2000, di lasciare l'oreficeria per tentare altre strade.
Quasi contemporaneamente ci fù l'incontro con il digitale.
Appena mi resi conto della possibilità dell''undo', il 'Control>Z' o 'Il Mela>Z' (per I più 'posh') che il computer offriva e delle mille facilitazioni e implementazioni date al disegno ed alla scultura digitali, rispetto alla rigorosità della scultura o del disegno tradizionali che non perdonano gli errori, fece scattare in me l'amore per questo strumento che ogni giorno ringrazio ancora di esistere e di essermi stato da subito amico.
In principio lavorai come web master/web designer, studiando però 3D nel tempo libero. Volevo solamente aggiungere qualche bella grafica in 3D al mio web design ma presto mi dedicai anima e corpo allo studio ed iniziai a lavorare come 3D artist per il primo film nel 2005.
Ancora una volta, dopo quasi 15 anni di attività totalmente precaria nel mondo della CG Italiana, lavorando ad una cospicua serie di B/C/..., movies (se volete potete dare un'occhiata al mio sito da CG artist giuseppeguzzardi.com), arrivai ad un vicolo cieco.
Lavorando così a lungo senza esito aspettato, alla media di 3 mesi l'anno, anche cercando di compensare come coordinatore ed insegnante in corsi master per scuole di alto livello, decisi che era ora di trasferirmi definitivamente negli UK nel 2016. Sapevo ormai per esperienza, avendo lavorato a Londra ad un video game nel 2008 e parlando con numerosi colleghi, che il lavoro in generale è rispettatissimo ed abbondante in quel paese.
Di nuovo la realtà mi fù sfavorevole purtroppo.
Credo che sia stato perché essendo un senior di 50 anni ma non avendo lavorato ad alcun film o video game di serie 'TriplaA', come i film della Marvel per intenderci e trovando sempre supervisori con almeno dieci anni meno di me.., oppure semplicemente non so dire perchè, non ero ancora riuscito a partire in nessun modo.
Ancora una volta il mio 'Karma' si ripresentò evidente. Dopo più di un'anno di CV inviati a decine al giorno e ancora decine e decine di colloqui che andavano sempre bene, li per li almeno sembrava così, ma che poi non si traducevano in una posizione reale, decisi di voler diventare 'davvero felice' ed andai a letto con quella decisione forte nel mio cuore, ma non sapevo cosa mi aspettasse. Sapevo solo che ero determinato, volevo essere un disegnatore felice.
Al mattino quasi per incanto, qualcuno potrebbe parlare di miracolo quasi, iniziai a disegnare il mio primo gioiello 3D, dopo circa 16 anni che non ne disegnavo uno. Così, senza pensarci, senza pianificarlo, per pura volontà profonda, chiamiamolo istinto se vogliamo.
Da quel giorno ormai è passato almeno un'anno e mezzo.
Ininterrottamente disegno gioielli e mi sento rinato come disegnatore, come imprenditore di me stesso, ma molto semplicemente come uomo (la stima di se non sempre dura a lungo senza concretezza).
Insomma avendo finalmente ritrovato quella carica e quella determinazione necessaria ad ogni attività creativa, circa un mese fa sono riuscito ad aprire guzzardi.co.uk. !!!
Devo dire che da subito mi sono sentito fortunato riuscendo presto a circondarmi di collaboratori eccellenti ed entrando quasi istantaneamente nel mondo dell'oreficeria Inglese senza alcuno sforzo. Tutto è stato naturale e mi sono sentito di andare letteralmente 'sul velluto'.
Poi la realtà lavorativa negli UK è grandiosa! Ho aperto la mia attività on-line in 10 minuti! La burocrazia è assente, tutto è autocertificazione, certi che nessuno si inventerebbe una cosa per l'altra, semplicemente perchè è disonorevole ed anche perchè se ti beccano ti fanno veramente passare la voglia per sempre.
Ogni giorno da allora, mi alzo con il sorriso, lavoro per aggiornare ed implementare il sito web che curo personalmente al momento oppure per disegnare un nuovo pezzo e farne il prototipo 3D che poi mando in produzione quando raggiunge i miei standard. Lavoro per me stesso e non devo dare retta a nessuno, se non i miei partner, marketing e finanziari, ma devo dire che raramente le competenze si sovrapongono e siamo un micro team felice.
Che devo dire, mi sento nel paradiso dei creativi!
Questo è l'unico segreto che nessuno vi dice: tutto deve essere facile in ambito creativo! Si devono seguire le sensazioni, ci si deve sentire naturali, cosa che mai veramente avevo sentito nel mondo della CG commerciale.


E da un po di anni che ormai risiedi in Inghilterra come è la situazione della CG?

La situazione negli UK è una delle più prospere al mondo. Quasi tutte le più forti case di effetti visivi è presente con un'esecito di artisti ed i migliori film e video giochi si creano quì. E' davvero 'la crème de la crème'.

Gli stipendi sono generalmente impensabili per gli standard Italiani ed il rispetto è al massimo livello. Puntualità, e serietà sono necessarie ma anche garantite da entrambe le parti, altra cosa che in Italia non è sempre la prassi, per dire un'eufemismo. Anche la qualità dei prodotti è stellare con personalità di altissimo livello in posizioni chiave ma anche alcuni Junior sono delle macchine da guerra artistiche. Si impara da tutti e da tutto in continuazione ed è bellissimo.., all'inizio.

Dopo anni passati a fare l’insegnate di importati scuole di cg a Roma hai deciso di lasciare e di trasferirti. Dicci quali sono stati i motivi che ti hanno suggerito il trasferimento

L'insegnamento per me è sempre stata una seconda natura. Ho trovato sempre il tempo di avere qualche alunno privato da crescere, sin dai tempi dell'oreficeria. Amo tramandare il mio sapere e dare una possibilità persino gratuitamente a volte ad alcuni ragazzi che altrimenti non avrebbero altro che buttarsi in strade oscure seppure talentuosi e/o volenterosi.
Anche quì purtroppo l'Italia non offre moltissime alternative e l'insegnamento ai livelli anche altissimi, tranne pochissimi casi dove è ancora valido, tutto viene sempre dopo il 'dio danaro'. Quindi una serie di compromessi, troppi per il mio carattere, mi hanno fatto perdere l'amore necessario per il lavoro che a mio avviso è tra i più nobili al mondo ma deve essere lasciato fare bene per funzionare e poter forgiare i futuri artisti.
Contratti precari e tanta approssimazione, almeno nella mia esperienza diretta, queste le cause.


Consigli per chi vuole iniziare ora questa carriera nel mondo del 3d?

Nel mondo del 3D, il livello richiesto è altissimo. Ci sono corsi spesso intensivi ed anche ben fatti, anche se rari in Italia.
Invito a considerare questo però.
Tutti questi corsi di effetti visivi e video game che costano una fortuna, raramente dicono cosa succederà dopo che avrete finito il corso.
La realtà è che in Italia non troverete lavoro stabile o sarete delle mosche bianche se ci doveste riuscire. Sarete assunti nella maggioranza dei casi con contratti a termine, brevi e sotto-pagati e non potrete, salvo rarità, costruirvi una vera vita.
Dovrete lavorare all'estero nella stragrande maggioranza dei casi e non si trova sempre a Londra che è la più vicina, alcuni devono andare fino in Australia o nel Canada o a Singapore.
All'estero, ammesso che siate stati in grado di raggiungere gli standard altissimi richiesti, entrerete a far parte di in una catena di montaggio dove la scalata è difficilissima e gli orari e le richieste di completare le assegnazioni sono spesso massacranti. Gli stipendi sono molto attraenti, considerando anche i bassi standard Italiani ma dopo qualche anno di catena di montaggio (artistica?), arriverete alle stesse mie convinzioni probabilmente. Immaginate che esistono posizioni dove freme by frame devi fare il check di dove guardano I singoli personaggi e fixarli, tutto quì, per mesi! OK questo è l'estremo ma spero di rendere l'idea.
Con grande dispiacere quindi, perché quando un sogno si infrange è doloroso, cercherete di trovare altro. Questa è la mia convinzione dopo 15 anni di questa professione.
Non si butta mai nulla nei settori artistici, sono uno che trova il positivo sempre ma sarà da reinventarsi a quel punto.
Grazie alle mie esperienze precedenti di orafo professionista sono riuscito a trovare una nuova strada ma non è facile per chi non ha avuto esperienze alternative pregresse.
Quindi..., dico solo, considerate attentamente la vostra personalità che deve essere molto flessibile, artisticamente e tutto quello di cui sopra prima di intraprendere una carriera molto, molto impegnativa e per il 90% scarsamente artistica ma spesso, tristemente solo di manovalanza.
Questo voglio dirlo, chiedo scusa se forse sembrerò duro ma mi sono sentito le cicatrici che questo lavoro mi ha lasciato addosso ed ho sentito di dire cosa penso davvero alla tua domanda. Tra i miei contatti ci sono ovviamente tanti colleghi ormai da ex studenti, tra i quali anche alcuni, pochi, che sono riusciti ad inserirsi. Quindi considerate seriamente di frequentare questi corsi direttamente all'estero dove tra le prima cose da verificare sarà la percentuale di studenti che poi troveranno lavoro stabile e saranno in grado di costruirsi così la loro vita. Studiare all'estero costerà molto di più ma avrete delle eccellenti strutture dove la percentuale di successo arriva anche al 99%, ok parliamo della Gnomon chiaramente e non costa poco studiare da loro.

Per prenotare ed ordinare i vostri gioielli personalizzate seguite il link https://www.guzzardi.co.uk/

http://www.giuseppeguzzardi.com/


You need to login or register to post comments.
Discuti questa news nel forum. (0 posts)

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information